30 Maggio 2019
È nata la Mutua del Valdarno fiorentino
È nata la Mutua del Valdarno fiorentino

Il Credito Cooperativo Valdarno Fiorentino ha promosso la fondazione della Mutua

Alla presenza della notaia Abbate di Reggello è stata costituita la Mutua Valdarno Fiorentino con la firma dei 22 soci fondatori. Sarà il veicolo che consentirà alla banca del territorio, La BCC Valdarno Fiorentino di sostenere un nuovo modello di welfare locale. La BCC finanzierà la mutua che è aperta a tutti i soci ed i clienti della banca di credito cooperativo.

Questo nuovo modello di welfare prevede una triplice direzione di attività: sanitaria (consulenza medica, facilitazioni di accesso, sconti e rimborsi sanitari), sociale (giovani e famiglie per scuola, cultura e sport), culturale (formazione e ricreazione).

A fronte di modeste quote associative, grazie agli investimenti continui e spot della banca si creerà un effetto moltiplicatore che consentirà di rendere presto sostenibile una struttura di welfare aperta alle persone del territorio. La Mutua fa parte della rete nazionale Comipa e beneficerà da subito delle convenzioni già in essere che potranno permettere ai soci di eliminare liste di attesa, avere contributi per visite mediche, analisi, accertamenti diagnostici etc.

Le giovani famiglie potranno beneficiare dei servizi degli asili nido aziendali della Bcc che passeranno alla Mutua. I giovani potranno avere contributi per lo sport, la scuola e la cultura, beneficiare delle borse di studio. Gli amanti dei viaggi culturali potranno partecipare al programma usufruendo delle agevolazioni.

I soci fondatori hanno eletto all’unanimità Presidente della Mutua Massimo Forti, noto esponente del volontariato reggellese, direttore della Caritas diocesana di Fiesole.

Per informazioni, tel. 055868058.